La storia

Flirt nasce nel 2012 come marchio del designer Paolo Isabettini e del manager Marco, suo fratello. Nel tempo, a credere nel progetto, si sono aggiunte altre figure di rilevanza strategica che hanno unito le loro competenze tecniche e doti creative, permettendo a Flirt di evolversi e rinnovarsi, pur restando fedele all’ispirazione da cui è nata: il lancio di un nuovo “Made in Italy” che coniuga tutta la maestria degli artigiani con il gusto contemporaneo. Flirt, infatti, è andata alla ricerca dei migliori artigiani locali per realizzare prodotti curati nei minimi particolari e che conservino il fascino della tradizione. Facendo tesoro del sapere racchiuso nelle botteghe del legno, del tessuto e della pelle, ancora molto diffuse nella regione Marche mettendo a frutto la ricerca di nuove soluzioni estetiche, dal design contemporaneo. L’attenzione per i dettagli, lo studio dei materiali e la qualità del prodotto finito vengono apprezzati da un pubblico esigente ed eterogeneo. Da febbraio Flirt attinge anche alla creatività e alle competenze che si sviluppano all’interno del laboratorio creativo CreaticityFabLab, una fucina di giovani talenti che si incontrano e collaborano insieme in uno spazio ideato secondo i canoni della moderna fabbrica digitale.